Piano Banda ultra larga della Regione Lazio

Il Piano Banda Ultra Larga regionale è una delle azioni cardine della programmazione regionale e una delle principali azioni infrastrutturali del Piano Agenda Digitale della Regione Lazio: l’azzeramento del divario digitale è essenziale per dare impulso allo sviluppo imprenditoriale, innovare le amministrazioni pubbliche creando le condizioni per l’offerta di servizi avanzati, garantire i nuovi diritti della cittadinanza digitale (a cominciare dall’accesso ad Internet) a tutti i cittadini del Lazio.

Il Piano Banda Ultra Larga regionale è definito in piena coerenza con gli obiettivi fissati dall’Agenda Digitale Europea, dal Piano Nazionale per la Banda Ultra Larga e dalla Strategia Nazionale per la Crescita Digitale.

Il Piano si rivolge esclusivamente alle “aree bianche” ossia le aree a fallimento di mercato, secondo quanto previsto dagli orientamenti comunitari e in coerenza con gli esiti della consultazione pubblica per gli operatori di telecomunicazioni effettuata sul territorio nazionale da Infratel Italia per il Ministero dello Sviluppo Economico.

SCARICA IL PIANO TECNICO BANDA ULTRA LARGA

  • Destinatari

    Il Piano è destinato alle aree bianche di tutti i 378 comuni del Lazio, a beneficio di cittadini, imprese e Pubbliche Amministrazioni del territorio.

  • Obiettivi

    Il Piano Banda Ultra Larga regionale si propone di portare entro il 2020 la connettività ultraveloce nelle aree bianche (le cosiddette aree “a fallimento di mercato”, cioè dove gli operatori privati non hanno interesse ad investire), con una velocità di almeno 100 mbps per il 70% del territorio regionale e per tutte le sedi delle Pubbliche Amministrazioni  del Lazio (incluse scuole e presidi sanitari) e di 30 mbps per il resto del territorio.

    La Regione Lazio intende abbattere il divario digitale sul territorio del Lazio attraverso un importante investimento che porterà la banda ultra larga su tutto il territorio regionale entro il 2020. Maggiore velocità e affidabilità di connessione e trasmissione permetteranno l’erogazione di servizi on line per cittadini e imprese da parte della Pubblica Amministrazione e dei privati, la diffusione dell’informazione, l’accessibilità e la condivisione del patrimonio pubblico regionale, una maggiore partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa. In particolare:

    • le imprese avranno potenzialità di accesso a mercati globali attraverso connessioni a Internet veloci per la fruizione e l’offerta di servizi innovativi (ad esempio nel settore turistico-culturale, nell’istruzione e formazione, ecc.);
    • l’Amministrazione Regionale potrà erogare servizi complessi legati, in particolare, all’assistenza territoriale, alla salute dei cittadini e alla valorizzazione del proprio patrimonio;
    • le Amministrazioni Pubbliche del Lazio potranno offrire nuovi servizi;
    • ai cittadini sarà garantita pari opportunità di accesso ai servizi offerti dall’Amministrazione Pubblica e dai privati.
  • Descrizione

    L’azione è articolata in un Piano Banda Ultra Larga in fase di avvio, definito in accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico e in coerenza con il Piano Nazionale BUL, e due Interventi Attuativi regionali precedenti già in atto.

    L’azione prevede la posa della fibra ottica ad una distanza minore o uguale a 400 metri dalle unità immobiliari. In ogni comune oggetto dell’intervento dovranno essere collegate in modalità FTTH (con dispositivo di terminazione fibra interno all’edificio) tutte le sedi della Pubblica Amministrazione (centrale e locale), i presidi sanitari pubblici e i plessi scolastici.

    Le risorse messe in campo per il Piano Banda Ultra Larga ammontano a € 178,5 mln complessivi: € 150,5 mln della Programmazione Regionale 2014-2020 FESR e PSR e € 28 mln di risorse nazionali (FSC, Fondo per lo Sviluppo e la Coesione).

    Oltre a queste risorse, i due interventi attuativi già in atto si avvalgono di risorse della Programmazione 2007-2013.

  • Fonti di finanziamento
    POR FESR 2014-2020, PSR 2014-2020, POR FESR 2007-2013
  • Stato di realizzazione
    In corso di realizzazione
  • Attività realizzate

    Il 4 agosto 2017 è stata aggiudicata la gara per la Banda Ultra Larga per il Lazio, gestita da Infratel per conto del Ministero dello Sviluppo Economico; l’aggiudicataria è la società di Enel Open Fiber. L'inzio dei lavori è previsto per i primi mesi del 2018.

    L’intervento è strutturato in 4 lotti, in cui si dividono tutti i Comuni oggetto dell'intervento, la cui realizzazione sarà avviata con un intervallo di 60 giorni l’una dall’altra.

    Oltre al nuovo Piano sono stati già attivati due Interventi Attuativi con residui della vecchia programmazione:

    • I Intervento Attuativo: € 15 mln (€ 10 mln fondi FESR 2007-2013 + € 5 mln risorse FAS);
    • II Intervento Attuativo: € 10 mln di risorse del Programma di Sviluppo Rurale del Lazio 2007-2013).

    Il I Intervento è concluso e ha riguardato 23 Comuni; il II Intervento Attuativo è in fase di attuazione e permetterà di coprire ulteriori 20 Comuni.

  • Data ultima Modifica
    Giovedì, 23 Novembre 2017