Informatizzazione dei Pareri Obbligatori

Il sistema informativo permette di automatizzare le procedure per il rilascio dei Pareri Obbligatori in carico alla Direzione Regionale Infrastrutture, Ambiente e Politiche Abitative e alle relative aree Lavori Pubblici e Genio Civile della Regione Lazio.

  • Destinatari

    Il sistema informativo coinvolge l’Amministrazione Regionale (Direzione Infrastrutture, Ambiente e Politiche Abitative), enti pubblici, professionisti e imprese.

  • Obiettivi

    La Legge Regionale n. 5/2002 prevede per gli Enti e/o stazioni appaltanti l’obbligo di chiedere un parere tecnico-amministrativo al Comitato Regionale Lavori Pubblici oppure al Genio Civile in merito alle seguenti attività:

    • opere e lavori pubblici di competenza della Regione, degli enti pubblici da essa dipendenti, delle società a partecipazione regionale, da realizzare direttamente o tramite concessionari;
    • opere opere pubbliche di competenza degli Enti Locali in relazione a funzioni regionali;
    • opere pubbliche da realizzare con finanziamenti regionali, comunitari e nazionali, erogati tramite la Regione;
    • proposte di accordo bonario, transazione, risoluzione e rescissione di contratti relativi a opere pubbliche;
    • concessioni di piccole e grandi derivazioni di acque pubbliche di competenza rispettivamente, della provincia e della Regione;
    • istanze tendenti ad ottenere la dichiarazione di pubblica utilità, avanzate da soggetti privati promotori delle espropriazioni e necessarie per l'esecuzione di opere ed interventi previsti da leggi speciali;
    • piani e programmi settoriali regionali relativi ad opere pubbliche e, in particolare, alla viabilità, ai trasporti, agli acquedotti, alla difesa del suolo e ai porti, fatti salvi i pareri sulle implicazioni di tipo territoriale ed urbanistico;
    • proposte di classificazione e declassificazione di opere pubbliche di competenza regionale e, in particolare, di strade regionali e provinciali e di porti.

    Il progetto si prefigge di:

    • realizzare il sistema di informatizzazione del rilascio del parere obbligatorio e di archiviazione delle relative pratiche attraverso un sistema di Workflow Management che possa ottimizzare l’efficienza lavorativa delle aree interessate;
    • realizzare il sistema di integrazione dei processi di finanziamento e monitoraggio dei lavori pubblici per ottimizzare i dati in possesso della Direzione Infrastrutture, Ambiente e Politiche Abitative e ottenere informazioni più complete snellendo, contemporaneamente, i processi;
    • realizzare il sistema di monitoraggio per garantire un’analisi semplice e dettagliata utile alle verifiche e alle rilevazioni che la Direzione Lavori Pubblici intende effettuare;
    • acquistare attrezzature hardware e software atte a supportare gli utenti finali nell’espletamento delle proprie attività;
    • fornire un servizio di conservazione sostitutiva;
    • digitalizzare e recuperare metadati storici.
  • Descrizione

    L’Amministrazione Regionale intende disporre di un sistema informativo in grado di consentire:

    • la gestione elettronica dei documenti: memorizzazione, classificazione, archiviazione, recupero dei documenti collocati in appositi archivi elettronici;
    • produzione di reportistica, statistica e monitoraggio dati;
    • trasposizione in formato elettronico dei documenti cartacei e gestione degli stessi;
    • consultazione di informazioni anche non strutturate, riferite a documenti testuali, immagini ecc.;
    • creazione, pubblicazione e distribuzione dei documenti e contenuti elettronici;
    • gestione completa dei flussi procedurali dei Pareri Obbligatori;
    • conservazione sostitutiva.

    L’intervento prevede la realizzazione di un sistema documentale di tipo ECM (Enterprise Content Management) per facilitare la gestione delle informazioni aziendali attraverso la memorizzazione, semplificazione, sicurezza, controllo del visionig, routing e persistenza.

    L’intervento permette di conseguire diversi vanteggi, tra cui:

    • la gestione centralizzata e informatizzata del procedimento relativo ai pareri obbligatori;
    • il recupero e la dematerializzazione di parte delle pratiche cartacee in archivio;
    • la gestione delle sedute del CLPR attraverso modalità innovative;
    • l’accessibilità e la condivisione delle informazioni alle pratiche regionali da parte degli utenti richiedenti, favorendo la trasparenza del processo amministrativo.

    pareri obbligatori

  • Fonti di finanziamento
    POR FESR 2007-2013
  • Stato di realizzazione
    In corso di realizzazione