Sistema Informativo Territoriale della Regione Lazio

L’intervento ha previsto la realizzazione del nuovo Sistema Informativo Territoriale (SIT) della Regione Lazio, comprensivo del geodatabase regionale e dell’aggiornamento della Carta Tecnica Regionale Numerica 1:5000.

 

  • Destinatari

    Il nuovo Sistema Informativo Territoriale può essere fruito da cittadini, imprese e professionisti, nonché dai Comuni del Lazio per le proprie attività strategiche e di programmazione.

  • Obiettivi

    Il nuovo sistema:

    • dota la Regione Lazio di un’unica piattaforma integrata GIS per la gestione, consultazione e lavorazione di informazioni cartografiche, ambientali, forestali, urbanistiche, economiche di settore;
    • mette a disposizione servizi integrabili e riusabili favorendo lo scambio informativo bidirezionale, nel rispetto delle relative competenze e specificità, tra le varie strutture regionali, le diverse pubbliche amministrazioni, nonché cittadini e professionisti;
    • riduce la moltitudine di sistemi e la ridondanza e replicazione di dati e infrastrutture di tipo territoriale presenti attualmente in Regione Lazio, aumentando l’efficienza e l’economicità di gestione delle informazioni e delle varie banche dati.
  • Descrizione

    L’evoluzione del Sistema Informativo Territoriale (SIT) prevede la creazione di un’infrastruttura di dati territoriali omogenea, conforme ai principi dettati dalla direttiva europea INSPIRE (2007/2/CE), correlata a servizi territoriali e integrata a tutti i procedimenti amministrativi che la utilizzano.

    Il progetto è essenziale per il riordino delle componenti software regionali relative ai dati territoriali (il SITR riunisce circa 10 applicativi prima distinti) e per l'aggiornamento delle funzionalità, sia per i dipendenti regionali, sia per gli operatori.

    Elemento centrale del sistema è la Banca Dati Territoriale (DBT): una base conoscitiva che include l’informazione geografica di base (topografica, amministrativa, ecc.), le informazioni settoriali di interesse generale (informazioni socioeconomiche, dati sulla mobilità, ecc.), gli strumenti di piano esistenti (territoriali e settoriali). Il DBT rappresenterà la base di conoscenza del territorio regionale: una base unica, aggiornata, affidabile, adeguata alle esigenze, condivisa e che possa essere utilizzata come riferimento ufficiale da tutti gli organismi che si occupano di pianificazione, gestione, promozione e tutela del territorio.

    Il punto di accesso unico al sistema è costituito dal geoportale regionale che consentirà l’accesso semplice ed efficiente al sistema informativo territoriale e a tutti i servizi ad esso connessi.

    I layer informativi disponibili mediante il SIT sono a titolo esemplificativo desunti dai seguenti sistemi:

    • SITR (Sistema Informativo Territoriale Regionale);
    • PTPR (sistema informativo per la gestione del Piano Territoriale Paesistico Regionale);
    • PAE (sistema di gestione delle Pratiche dell’Abusivismo Edilizio);
    • SIPROCI (Sistema Informativo regionale della Protezione Civile);
    • SIRA (Sistema informativo Regionale Ambientale);
    • Sistema informativo per l’agricoltura;
    • Sistema informativo autorizzazioni paesaggistiche della Regione Lazio;
    • SIGAE (Sistema Informativo Geografico dell'Abusivismo Edilizio);
    • Rete di Stazioni Permanenti Fisse GNSS (Global Navigation Satellite System) della Regione Lazio.

    sit

  • Fonti di finanziamento
    BILANCIO REGIONALE
  • Stato di realizzazione
    Realizzato
  • Attività realizzate

    Il progetto è stato realizzato ed è in fase di collaudo applicativo.