Atlante dei siti archeologici del Lazio

Il progetto Atlante dei siti archeologici del Lazio ha l'obiettivo di costituire, attraverso un finanziamento alla ricerca universitaria, una mappatura digitale dettagliata dei reperti e del patrimonio culturale di epoca antica che estenda al territorio regionale quanto già prodotto su Roma Antica.

  • Destinatari

    La banca dati geografica sarà resa disponibile via Internet in modalità Open Data - anche attraverso il Sistema Informativo Territoriale Regionale, in corso di aggiornamento  - a cittadini, enti pubblici e di ricerca.

  • Obiettivi

    Il progetto persegue la finalità di coordinare lo sviluppo della conoscenza dei beni culturali regionali per favorire una corretta gestione del territorio da parte degli enti locali da ottenersi mediante la conoscenza, la conservazione, la valorizzazione e la salvaguardia del patrimonio storico, artistico e culturale. L'accessibilità via web ai dati digitali supporterà, inoltre, attività educative dirette a una sensibilizzazione e una cosciente partecipazione dei cittadini all'azione di salvaguardia e valorizzazione dei beni culturali e ambientali.

  • Descrizione

    La mappatura sarà realizzata per fasi successive - in un orizzonte pluriennale - fino al completamento della copertura territoriale per tutti i ritrovamenti archeologici riferiti all'epoca che va dalla metà del IX secolo a.C. alla metà del VI secolo d.C.

    La documentazione esistente, compreso il patrimonio informativo della Regione, sarà georeferenziata sulla carta tecnica regionale numerica in modo da poter interagire con altre banche dati stratificando progressivamente informazioni di valore crescente che consentiranno anche di ricostruire la successione dei paesaggi urbani e dell'architettura degli edifici più importanti delle città e dei territori antichi del Lazio.

  • Fonti di finanziamento
    BILANCIO REGIONALE
  • Stato di realizzazione
    In corso di realizzazione